Tante persone non conoscono questa parola e nemmeno la sanno ripetere, spesso si fa confusione con l’ Ottico/Oculista… tutte si occupano di OCCHI ma l’optometrista? di cosa si occupa esattamente?

Facciamo un pò di chiarezza.

L’Oculista è un medico, laureato in medicina e chirurgia e in quanto medico si occupa di malattie. Prescrive farmaci ed eventualmente opera. Le persone si rivolgono a lui quando sono presenti situazioni come la cataratta, il glaucoma, problemi alla retina, congiuntiviti, allergie etc…

Esiste poi l’Ortottista. Figura sanitaria che lavora fianco a fianco con il medico oculista. Puoi trovarlo in strutture sanitarie e ospedali ma anche nelle diverse cliniche. Si occupa in modo speciale dei disturbi legati alla motricità oculare (es. strabismo) ed alla loro rieducazione.

L’Ottico è un tecnico. Possiede un diploma ed un’abilitazione alla vendita di occhiali e lenti a contatto entro determinate regole. Conosce bene le montature e i materiali delle lenti, sa consigliarti sulle geometrie (monofocali, office, progressive…) e sui loro trattamenti. Confeziona in laboratorio gli occhiali e fisicamente mette le mani sulle eventuali riparazioni.

Il termine, Optometria, invece, indica la scienza della Visione e nasce dall’unione di tre discipline: ottica fisica, psicologia e fisiologia.

L’ Optometrista , in Italia, non effettuata diagnosi mediche, non gestisce patologie, non prescrive farmaci, né consiglia il soggetto sotto il profilo medico.

E’ laureato sotto la facoltà di Fisica ed è quindi l’esperto della luce. Conosce bene come i raggi luminosi si comportano una volta entrati nell’occhio, il percorso che fanno e le difficoltà che possono incontrare.

L’opto-metrista, come dice la parola stessa, si occupa quindi della misurazione della vista chiamata anche “refrazione oculare” e dell’applicazione di lenti a contatto. Verifica il normale e corretto equilibrio del sistema visivo indagando l’ adeguata percezione delle lettere, dei colori, della profondità, i movimenti oculari necessari per leggere e scrivere, la messa a fuoco ed effettua particolari test di performance integrando la visione con il sistema posturale (bocca, collo, spalle, piedi…).

Compensa i difetti visivi, al fine di incrementare le abilità visuo-posturali ed il confort, mediante lenti, tecniche di educazione visiva e/o trattamenti.

Io, essendo Optometrista svolgo il mio lavoro collaborando con diverse figure professionali come l’oculista, l’osteopata,l’odontoiatra, lo psicologo, il logopedista, l’ortopedico, il fisioterapista e il nutrizionista, presenti direttamente in studio.

La valutazione Visuo Posturale è il metodo che utilizzo per indagare le mille funzioni del sistema visivo e non solo!

Un metodo non invasivo, senza l’uso di farmaci. I test sono strani e divertenti e hanno la potenza di mettere in relazione parti del corpo anche distanti tra loro come gli occhi e i piedi e inoltre, mi permettono di avere un “linguaggio” univoco con tutti i professionisti con cui lavoro.

Spesso mi capita di lavorare a “4 mani” insieme ad un collega specialista (osteopata, dentista, posturologo). Negli anni ho affinato la tecnica con  trattamenti mirati al raggiungimento in poche sedute del benessere visivo e non solo!

Ti accorgerai di quante cose ti permottono di fare i tuoi occhi e quante cose possono impedirne il corretto funzionamento.

Un viaggio che appassiona grandi e piccini!!

È adatto a te se…
Ti senti scoraggiato, insoddisfatto, disorientato o non capito, quando parli di come vedi.
Porti apparecchi, il busto, dei plantari e hai notato un cambiamento visivo.

Hai avuto incidenti o interventi e daqualche mese non vedi più come prima.

Hai notato all’improvviso qualcosa che non va.
Non ti senti sicuro di muoverti e instabile quando cammini, sei in macchina o fai sport.
Ti senti stanco e affaticato quando studi o lavori.

Non è adatto a te se…
Cerchi un Professionista con la bacchetta magica che con una nuova lente ti risolva d’incanto i tuoi disagi.
Cerchi un medico che possa misurare la pressione degli occhi o modificare l’uso di farmaci.
Vuoi portare tuo figlio sotto i 6 anni e non ha ancora fatto una visita oculistica specialistica.
Hai appena fatto un intervento chirurgico e vuoi sapere se i tuoi occhi sono guariti.

La Valutazione Visuo Posturale è un metodo, un percorso, perchè se oggi non vedi come vorresti è perchè qualcosa ha smesso di funzionare o… funziona troppo.

Per ritrovare il benessere che ora ti manca ti accompagnerò in un percorso che sarà…

… molto personale e i cambiamenti
oltre a vederli FUORI li noterai DENTRO.
Avrai un’energia ed una percezione del mondo nuova e diversa,
in perfetto equilibrio con ciò che VORRAI VEDERE.

 

Complimenti!

Sei arrivato fino al fondo dell’articolo, e per questo voglio farti un regalo:

clicca qui e scarica la tua GUIDA GRATUITA SULLA VISTA.

-Ci vediamo a studio-

Martina